Manutentore caldaia, cosa fa e quali sono i requisiti per diventarlo

10 Gen 2024 | Attualità

Il processo tecnologico, assieme a una forte innovazione, comporta cambiamenti e aggiornamenti in ogni settore lavorativo. Quel che prima era “semplice” diventa sempre più settoriale. Ciò non dipende solo dai progressi tecnologici, ma anche dagli aggiornamenti relativi alla tematica della sicurezza: più professionalità riduce gli incidenti sul lavoro.

Le caldaie moderne richiedono un alto grado di professionalità. Se sei alla ricerca di una nozione generale sulle caldaie, sulla loro riparazione e sui requisiti che deve possedere un manutentore, sei nel posto giusto. Di seguito, noi della Lorenzi Group ti aiuteremo a conoscere tutto ciò che serve sull’argomento e come riconoscere la figura professionale del tecnico o manutentore di caldaie.

Caldaia, i segreti della sua riparazione

Cominciamo questo excursus nel mondo delle caldaie partendo da un banale quesito che ti sarai posto: come si ripara? Il consiglio più utile ed economicamente vantaggioso che puoi ottenere è questo: elimina il pensiero del fai da te. La caldaia richiede un intervento professionale, altamente specializzato, che si apprende con anni di esperienza. Il motivo principale per evitare una riparazione in autonomia è dovuto a un fattore di sicurezza: un intervento fai da te può comportare gravi rischi per la tua stessa salute. Altro elemento importante è intervenire tempestivamente nella riparazione della caldaia. Ciò non è dettato tanto dall’esigenza personale, quanto dall’evitare di peggiorare la situazione. Senza un intervento tempestivo, la problematica relativa alla caldaia può facilmente e rapidamente aggravarsi, passando da una semplice riparazione a una costosa sostituzione. È fondamentale evitare di attendere che la caldaia smetta di funzionare o arrivi al blocco totale.

Per seguire al meglio questi consigli puoi fare una cosa tanto semplice quanto efficiente: rivolgerti al team di professionisti della Lorenzi Group, ottenendo, così, un intervento tempestivo ed, eventualmente, una consulenza per un piano di manutenzione programmata, che ti eviterà spiacevoli imprevisti in futuro. Ogni intervento operato dalla Lorenzi Group prevede il pieno rispetto delle norme di sicurezza e il rilascio di tutta l’attestazione che ne consegue, certificando le operazioni svolte durante la riparazione della caldaia.

Chi paga la riparazione della caldaia? Cosa dice la legge tra proprietario e affittuario

Nel caso specifico in cui tu fossi un affittuario e, sfortunatamente, si guastasse la caldaia potresti richiedere una riparazione gratuita, almeno per te. Sono tanti i casi giunti nei tribunali riguardo le responsabilità relative ai costi di riparazione dei più svariati oggetti e impianti di una casa in affitto. Secondo diverse sentenze della Cassazione, a loro volta formulate in base alla consultazione del Codice Civile, i costi di riparazione della caldaia sono a carico del proprietario e non dell’affittuario. Solitamente, il proprietario dovrebbe occuparsi dei costi straordinari, come un guasto della caldaia, mentre l’affittuario di quelli ordinari, come manutenzione e relativi controlli. Tra una figura o l’altra, nel mezzo c’è il tecnico della caldaia: capiamo meglio chi è e quali sono i requisiti che deve possedere per intervenire.

Chi è il tecnico della caldaia?

È bene che tu sappia distinguere un professionista da un lavoratore improvvisato, che potrebbe danneggiare la tua caldaia anche irreparabilmente. Sapere riconoscere un tecnico della caldaia ti permette di ottenere l’efficienza di cui hai bisogno. È importante che non ti faccia confondere anche dall’esperienza: avere molti anni di lavoro alle spalle non è il solo requisito. Sicuramente, nello scegliere un tecnico della caldaia è utile che nel suo background vi siano almeno un paio di anni in un’azienda specializzata nel settore dell’idraulica, con studi scolastici che lo rendano idoneo a potere conseguire il patentino.

Vuoi andare sul sicuro ed evitare di imbatterti in un tecnico della caldaia senza requisiti? Scegli la professionalità della Lorenzi Group: un partner affidabile per la realizzazione dei processi di progettazione, realizzazione, installazione e manutenzione delle opere e degli impianti. Lorenzi Group si rivolge ad aziende pubbliche e private che vogliono affidarsi ad un unico player in grado di trasformare un progetto in un successo, anche quando si parla di riparazioni di caldaie.

Patentino da caldaista: che cos’è e come si ottiene

Come precedentemente anticipato, se vuoi andare sul sicuro nello scegliere un tecnico qualificato devi essere sicuro che abbia i giusti requisiti. Tra questi è fondamentale che possegga il cosiddetto patentino caldaista. Per ottenere questo riconoscimento, il tecnico deve affrontare un corso in cui avrò modo di essere istruito con una formazione teorica e pratica. Giunto al termine del corso si procede con un esame di valutazione, in caso di esito positivo si ottiene il patentino riguardante la Certificazione di Operatore su Impianti a Gas Civili prevista dalla norma UNI 11554:2014.

Un patentino, tre lavori: cosa fa un manutentore della caldaia?

Il patentino apre a diverse possibilità. I professionisti si dividono in tre categorie qualificanti: installatore, manutentore o responsabile tecnico. L’innovazione tecnologica comporta mutamenti nel settore, motivo per cui il patentino da caldaista dura otto anni, dopodiché si dovrà rinnovare. Un manutentore qualificato potrà agire per te in diversi ambiti e gestire eventuali emergenze. Nel vasto campo d’azione, i tecnici qualificati possono effettuare tra le altre cose: l’analisi dei fumi, risoluzioni dovute a mancate accensioni e/o il blocco della caldaia, revisione di quest’ultima.

Come trovare un manutentore della caldaia qualificato al di là del patentino? Rivolgiti a un’azienda professionale e specializzata. La Lorenzi Group è in possesso del certificato CAT (Centro Assistenza Tecnica autorizzato) con tecnici abilitati che possono operare in conformità alle normative. L’esperienza decennale dell’azienda ti dà l’ulteriore vantaggio di non incappare in una situazione irrisolvibile: per quanto complessa, troverai un team all’altezza dell’emergenza.

I requisiti per diventare un manutentore di caldaie

Finora abbiamo focalizzato l’attenzione sul patentino, ma non è l’unico elemento distintivo di un tecnico. Le normative che regolano i requisiti si rifanno all’articolo 4, comma 1, del Decreto Ministeriale n. 37/2008. Riassunti, i requisiti sono i seguenti: laurea o diploma nel settore tecnico (nel caso del secondo servono anche due anni di apprendistato), patentino da caldaista e lavorare presso un’azienda abilitata (come nel caso della Lorenzi Group).

Come per i tecnici, anche i manutentori di caldaie hanno determinati requisiti da soddisfare, basati sul decreto del 22 gennaio 2008, n. 37 (D.M. 37/08). Le tipologie di impianti su cui può operare sono due, che potremmo semplificare in impianti di vario genere e impianti in cui vi è la presenza di gas. Tutti questi requisiti messi assieme fanno sì che tu possa essere certo di rivolgerti a un tecnico o manutentore specializzato, oltre che altamente professionale. Se invece sei propenso a voler intraprendere questa carriera, manca l’ultimo tassello per prendere la tua decisione: sapere quanto si guadagna come tecnico della caldaia.

Tecnico o manutentore caldaia: quanto si guadagna?

Per certi versi, il lavoro di un tecnico è un lavoro quasi artigianale, in cui oltre requisiti e professionalità, sul guadagno può incidere molto anche l’esperienza. Più anni di lavoro si hanno alle spalle in questo campo, più si può guadagnare, anche in base alle sfide sempre più difficili (e remunerative) che si accettano.

Come in tutti i lavori, il lato economico dipende anche dalle ore di lavoro effettuate giornalmente e, di conseguenza, dai lavori che si prendono in carico. Il settore delle caldaie non ha più segreti per te. Con questi nuovi strumenti a tua disposizione non ti rimane da fare che un’ultima cosa: andare sul sicuro e rivolgerti alla Lorenzi Group per ottenere tutto ciò che è stato descritto. Le risorse uniche che Lorenzi Group mette a disposizione sono: ufficio tecnico strutturato per la preventivazione, progettazione e consulenza; attrezzature tecniche quali strumenti per la certificazione delle reti lan, strumenti multifunzione per le verifiche sulla sicurezza elettrica ed analisi di rete, strumenti multifunzione per verifiche di sicurezza su macchine e quadri elettrici, luxmetro per la misura dell’illuminamento.

Se ciò non bastasse, i vantaggi si estendono anche in un’elevata quantità di personale per garantire un veloce intervento in caso d’emergenza, la possibilità di seguire il cliente al 100%, dalla progettazione alla realizzazione con un unico interlocutore, consulenza/audit dello stato di fatto dell’impianto elettrico.

Condividi su: