Rifacimento impianti elettrici: la guida per non sbagliare

5 Lug 2023 | Attualità

Se hai deciso di optare per il rifacimento impianti elettrici nella tua casa o nell’immobile in cui svolgi un’attività commerciale, per non sbagliare è importante che la ditta che contatti sappia procedere seguendo delle linee guida ben distinte e necessarie per ottenere un lavoro di qualità, duraturo e con la certificazione della migliore classe energetica. 

In riferimento a quanto sin qui premesso, a seguire ti forniremo utili informazioni su modalità, caratteristiche e costi necessari per far svolgere il lavoro a un’azienda impianti elettrici seria e affidabile. 

Rifacimento impianti elettrici: quando e perché farlo

Le vecchie case spesso sono fantastiche, senza contare che in molti casi vantano anche storia e fascino. Tuttavia, ciò può creare una serie di problemi; infatti, proprio a causa della vetustà, l’impianto elettrico potrebbe darti dei problemi se oltre ad essere fatiscente non rispetta nemmeno le normative UE vigenti. In questo caso, non c’è niente di meglio che rimediare e rifarlo ex novo, affidandoti ad esperti del settore. Contattare per un preventivo degli elettricisti altamente qualificati come quelli di Lorenzi Group, che opera in Lombardia e nello specifico nella città di Bergamo, è sicuramente un buon inizio per identificare eventuali problemi che potrebbero richiedere una certa attenzione. 

In una casa di vecchia costruzione la maggior parte degli impianti elettrici in genere sono nascosti dietro i muri e, quindi, possono essere facilmente trascurati durante lavori di ristrutturazione semplici tipo la tinteggiatura. Per evitare che il tuo impianto elettrico possa darti delle noie o non funzionare all’improvviso, affidarti alla suddetta azienda specializzata nel rifacimento impianti elettrici significa evitare che ciò accada e, soprattutto, avere l’opportunità di massimizzare l’efficienza energetica.

Quest’ultima, infatti, una casa o un ufficio con un cablaggio obsoleto non potrà garantirtela, al contrario il rifacimento impianti elettrici, realizzati sfruttando i progressi della tecnologia moderna, può rendere l’immobile aggiornato e pronto per essere alimentato in massima sicurezza. Lo stesso dicasi per gli elettrodomestici che non rischieranno il black-out. Una rapida ispezione da parte di un elettricista qualificato è quindi ciò che ti consigliamo se intendi vivere in un contesto con un impianto elettrico eseguito a norma, sicuro e soprattutto efficiente, fattore quest’ultimo che ti permetterà anche di minimizzare in modo soddisfacente i consumi che periodicamente ti vengono addebitati sulla bolletta.

Come intervenire per rifare degli impianti elettrici

Se stai pensando di installare nuovi corpi illuminanti nella tua vecchia casa, prima di acquistarli, ti conviene contattare un elettricista professionista in modo che possa verificare lo stato dell’impianto elettrico preesistente. Il suo intervento, infatti, potrà aiutarti a pianificare un nuovo cablaggio per i tuoi moderni dispositivi e garantirti che siano installati correttamente, ossia composti da fili della giusta sezione e in grado di supportare diversi amperaggi che i suddetti corpi illuminanti (o elettrodomestici) potrebbero avere. 

Del resto, devi sapere che quando si lavora in una struttura più vecchia, la posizione dei corpi illuminanti è molto importante. Ad esempio, le plafoniere possono essere collegate a una scatola di derivazione situata sul soffitto: questo è di difficile accesso e, se è necessario, un nuovo cablaggio, può risultare altamente pericoloso. Inoltre, le suddette cassette potrebbero contenere fili sotto tensione e, quindi, a rischio di generare corto circuito o di farti prendere qualche forte scossa maneggiandoli. 

Gli impianti elettrici obsoleti, quindi, non sono sicuri e non solo per queste ragioni appena elencate. Infatti, un cablaggio obsoleto fa aumentare il rischio di incendio, che può essere causato da un sovraccarico, un amperaggio improprio o ancora da prese difettose o mal posizionate. A questo punto ti sarai reso conto che un impianto elettrico a norma e quindi sicuro, specie se gestito bene da un professionista certificato, scongiurerà tutti gli inconvenienti sin qui elencati e a guadagnarne sarà anche l’efficienza energetica del tuo immobile.

Quanto costa rifare degli impianti elettrici?

La maggior parte degli elettricisti per rifare un impianto elettrico ex novo e a norma chiede delle cifre quantificabili in base alla tipologia di materiale da utilizzare, alla quadratura della casa o del negozio e al numero di punti luce necessari. A ciò va aggiunto anche il costo per la messa a terra e della relativa perizia giurata necessaria per ottenere il nulla osta da parte dell’ASL di competenza territoriale. Il tipo di lavoro che devi completare è quindi il principale fattore per determinare il prezzo di impianti elettrici.

La sostituzione di un quadro elettrico oppure l’integrazione di funzionalità smart-home costa molto di più rispetto all’installazione di un semplice interruttore della luce. Contattare un gruppo specializzato come quello che fa capo a Lorenzi Group di Bergamo per un preventivo ben redatto e senza costi aggiuntivi oltre a quelli elencati, è dunque la scelta migliore che puoi fare se intendi ottenere un impianto elettrico certificato, quindi sicuro e in grado di garantirti la massima efficienza energetica, ossia la classe A.

Rifacimento impianti elettrici a Bergamo e in Lombardia

Se risiedi a Bergamo o in qualsiasi altra città della regione Lombardia, devi sapere che per il rifacimento di impianti elettrici puoi affidarti senza nessuna esitazione a Lorenzi Group, che si compone di un team molto professionale e in grado di realizzarli sia ex novo che parzialmente. L’azienda è in grado di fornire il servizio nel migliore dei modi, indipendentemente se a farne richiesta sono aziende pubbliche e private nonché persone che desiderano mettere in sicurezza la propria casa e, nel contempo, renderla al top dal punto di vista dell’efficienza energetica. 

Se dunque per rifare il tuo cablaggio in casa o in ufficio opti per la suddetta ditta, avrai la certezza di ottenere un lavoro che rasenta i limiti della perfezione e con la possibilità di pianificare il tutto attraverso un percorso ben distinto e trasparente. Inoltre, potrai ottenere un preventivo impianti elettrici in cui vengono elencati tutti i materiali utilizzati, la sezione dei vari cavi necessari per i cablaggi e altre informazioni dettagliate sui dispositivi come, ad esempio, i differenziali o sui sistemi di automazione che rientrano nella branca della cosiddetta domotica.

Condividi su: